Prot. 1964                                                                                                         Olbia   21/07/2017

 Ai Docenti

 

e p.c.    al DSGA

 

Ai componenti del Comitato di Valutazione

 

Al Sito (Albo on line)

 

Agli Atti

 

OGGETTO:  Criteri per il riconoscimento del bonus docenti ai sensi dell'art. 1 , commi 126-130, Legge 107/2015

 

La legge n. 107/2015 ha introdotto una prima forma di valutazione delle attività dei Docenti volta a valorizzarne, la professionalità attraverso un bonus economico assegnato annualmente sulla base di specifici criteri definiti dal Comitato di Valutazione.

Al fine di organizzare le operazioni per il riconoscimento del bonus di cui all'oggetto, si comunica che il Comitato di Valutazione, regolarmente insediatosi e riunitosi con la componente esterna rappresentata dal prof. Francesco Scanu, nelle sedute del 05/07 - 20/07/2017 ha deliberato, a partire dalle aree identificate dalla normativa in essere, i criteri di sua competenza, che si allegano alla presente. Del pari, ha stabilito che tutte le aree assumano peso uguale nella considerazione al fine dell’attribuzione in oggetto. Le aree, suddivise in criteri di autovalutazione, saranno esaminate per livelli (secondo le modalità di accertamento). La presenza in servizio sarà proporzionalmente considerata.

 

Per la più ampia e corretta condivisione, i criteri vengono pubblicati in data odierna anche all'albo on line.

 

Si illustrano di seguito le modalità operative che i docenti di ruolo appartenenti all’Istituzione Scolasticapotranno seguire al fine di concorrere alla definizione delle operazioni in parola:

a) compilare e sottoscrivere la scheda di autovalutazioneallegata alla presente;

b) presentare una relazionenella quale indicare, per ciascuna delle tre aree individuate nello scheda,

tratte dalla normativa vigente: 1) le attività svolte, premunendosi di specificare per ognuna di

esse a quale indicatore le stesse si riferiscano; 2) le ricadute a livello didattico e/o organizzativo

che le suddette attività hanno avuto per l'intera comunità scolastica;

c) documentare, ove richiesto e possibile, le attività svolte durante l'a.s. 2016/17, attenendosi alle indicazioni fissate nella colonna “documento di verifìca”.

 

La suddetta documentazione andrà presentata, opportunamente fascicolata e con un indice iniziale,

all'Ufficio Docenti, all'att.ne della sig.ra Anna Maria Manca, entro e non oltre il termine del 10 agosto 2017,  onde consentirne l'esame e la valutazione in tempi utili alla liquidazione (31/08/2017).

 

Evidentemente,  il presente adempimento è nella discrezionalità di ciascun docente. La mancata compilazione della scheda, tuttavia, comporterà l’attribuzione d’ufficio del punteggio minimo previsto.

 

Nella convinzione che, con l’assegnazione del Bonus, sulla base dei criteri stabiliti, si intenda riconoscere quei comportamenti professionali che rappresentino un valore aggiunto in riferimento alla normale attività di insegnamento, ugualmente disciplinata e onesta, ma delimitata al dettato contrattuale e all’ordinarietà; ribadendo che i criteri individuati forniranno cornice e supporto alla decisione del Dirigente Scolastico; sottolineando che essi potranno essere rivisti e ridefiniti da un anno all’altro, rappresentando tutt’ora una sperimentazione; si confida che il lavoro fin qui svolto rappresenti una base su cui confrontarsi pacificamente per il progresso dell’Istituzione.

 

Si coglie l'occasione per ringraziare i componenti del Comitato di Valutazione per il proficuo lavoro svolto e per il prezioso contributo offerto alla nostra comunità professionale.

 

Ringraziando tutti per la collaborazione

 

 

                                                                                                   Il Dirigente Scolastico

                                                                                                  prof.ssa  Fiorella Ricciardi

                                                                                               Firma autografa sostituita a mezzo stampa

                                                                                            ai sensi dell’art. 3, comma 2, d.lgs n° 39/1993