DSA

Apprendimento propriocettivo (implica il toccare degli oggetti ad es. parole scritte su cartoncino)

-        per riordinare una frase; per classificare i nomi, gli aggettivi …., ritagliare, colorare, provare esperienze pratiche, costruire cartelloni sulle regole grammaticali

-        per riordinare una storia letta in classe partendo dalla sequenza iniziale o con fumetti, o con immagini, o con una piccola drammatizzazione in classe)

-        dividere in sequenze una storia letta in classe (3/4 macrosequenze ad es. inizio/svolgimento/fine)

-        forniamo loro mappe e schemi essenziali su argomenti trattati

-        fornire delle tabelle da completare per incasellare ad es. personaggi, luoghi, animali, frasi dette dai protagonisti, oggetti, …

-        usare molto le immagini per spiegare fatti

-        usare dei video (possibilmente brevi ) per accompagnare la spiegazione (se i video sono lunghi si interrompono e si attribuisce a quella sequenza le caratteristiche

-        far sottolineare le parole chiave all’interno di un testo (l’insegnante dice agli alunni quali sono le parole chiave)

-        usando le parole chiave si costruisce una mappa concettuale (corredata possibilmente da immagini scaricate da internet)

-        la mappa o lo schema deve essere usato durante l’interrogazione

-        sono molto utili anche le presentazioni in power point (ogni slide deve contenere almeno 1 o 2 immagini e la didascalia che accompagna l’immagine deve essere breve, sintetica (max 10 parole)

-        l’insegnante si avvale della presentazione per spiegare ma gli alunni imparano facilmente a creare presentazioni efficaci, rispettando i criteri della sintesi, per dare le interrogazioni che saranno proiettate per tutta la classe

per la produzione scritta:

-        fare delle prove con “cloze” cioè dei completamenti. Nel testo ci sono dei buchi dove gli alunni inseriranno le parole mancanti scegliendole da una lista

-        fornire dei formulari ad es. per riconoscere regole grammaticali

-        per fare un tema può essere utile dare a tutti una scaletta da seguire

-        può essere utile (anche motivante) far usare il computer per scrivere (con il correttore ortografico) per poi far ricopiare su foglio quanto scritto

-        far collegare due sinonimi

-        far collegare fatti a date

-        far posizionare elementi su cartine mute

-        far interpretare grafici

-        far collegare immagini a brevi definizioni scritte

-        far usar loro il carattere stampato maiuscolo (non quando scrivono al Computer)

in ogni caso:

-        dare più tempo per avere delle risposte anche a voce (si passa ad un altro alunno e nel frattempo può elaborare la risposta)

-        assegnare gli esercizi per casa ma il carico di lavoro può essere suddiviso in 2/3 volte

-        concordare la data delle interrogazioni

-        dare più tempo per concludere la prova scritta (la può finire in 2/3 volte) a scuola non a casa

-        far usare gli strumenti compensativi (calcolatrice, formulari vari, computer, mappe, schemi, tavola pitagorica, …)

ricordare che:

gli alunni DSA hanno generalmente difficoltà a memorizzare

leggono con difficoltà, lentamente e talvolta invertono le sillabe delle parole o leggono le parole in modo sbagliato

se leggono non comprendono quello che hanno letto perché le loro energie mentali sono impegnate totalmente nella lettura e non nella comprensione

facciamoli pure leggere se vogliono ma non chiediamo loro che cosa hanno capito di quello che hanno appena letto

chiediamo loro che cosa hanno capito quando ascoltano invece una spiegazione o dopo che l’insegnante ha letto un brano o spiegato qualcosa

hanno spesso difficoltà a scrivere velocemente ed in ogni caso si affaticano a nello scrivere (evitiamo di far ricopiare dalla lavagna tante parole ma limitiamoci a parole chiave, concetti essenziali)